Prove attitudinali A.M.M. 2021

Pubblicato il

È stato un vero e proprio boom di iscrizioni al nuovo corso di formazione per Accompagnatori di media montagna del Collegio Regionale Guide alpine Lombardia. 86 persone hanno fatto domanda di partecipazione alle prove attitudinali, che si sono svolte in due sessioni nelle prime settimane di marzo nel Comune di Eupilio (CO). Degli esaminati hanno superato le prove 51 candidati, che si accingono quindi a intraprendere il percorso formativo che li porterà al conseguimento del titolo di Accompagnatore di media montagna. 

Le prove attitudinali, bandite periodicamente da Regione Lombardia, sono un test d’ingresso necessario a selezionare i candidati che abbiano una preparazione di partenza idonea alla frequentazione del corso formativo. Si articolano in prove tecnico-pratiche su terreno escursionistico, in un test culturale scritto e in un colloquio sul curriculum e sulle motivazioni personali alla pratica della professione. 

Dei 51 candidati che hanno superato le prove attitudinali e che quindi frequenteranno il corso di formazione, 37 sono residenti in Lombardia, mentre 14 in altre regioni. 

Dei lombardi 11 provengono dalla provincia di Brescia, 7 dalla provincia di Sondrio, 6 dalla provincia di Milano, 5 dalla provincia di Bergamo, 3 dalla provincia di Lecco, 2 dalla provincia di Monza e Brianza, 1 dalla provincia di Como, 1 dalla provincia di Varese e 1 dalla provincia di Pavia.

Dei rimanenti 9 provengono dal Trentino, 2 dalla Valle di Aosta, 1 dalla Liguria, 1 dal Friuli Venezia Giuliae 1 dal Piemonte. 

Mi congratulo con i 37 cittadini lombardi per l’obiettivo raggiunto. Incomincerà tra poco un percorso che formerà dei veri professionisti delle escursioni. Da sempre Regione Lombardia sostiene le professioni legate al mondo della montagna che portano beneficio economico su tutto il territorio.” Spiega Antonio Rossi sottosegretario con delega allo Sport e ai Grandi Eventi di Regione Lombardia. “Tutto il settore legato ai monti presto ripartirà ad accogliere escursionisti e visitatori per un nuovo inizio post-coronavirus ed è quindi necessario che ci siano professionisti qualificati in grado di accompagnare sulle cime chiunque lo desideri”. Conclude il sottosegretario Rossi.

L’ACCOMPAGNATORE DI MEDIA MONTAGNA

L’Accompagnatore di media Montagna accompagna persone in escursioni in montagna e in ambiente naturale e insegna le tecniche escursionistiche. È un professionista iscritto in un elenco speciale tenuto dal Collegio regionale delle Guide alpine. Le sue aree di competenza sono tutti i terreni escursionistici, comprese i parchi. Per diventare Accompagnatore di media Montagna è dunque necessario frequentare il corso di formazione che ha una durata di circa 60 giorni, al termine del quale occorre sostenere un esame per conseguire l’abilitazione.